Quanto costi?

Quanto ti darebbe fastidio se un perfetto sconosciuto guardando la tua busta paga, dicesse: “per quello che fai, prendi troppi soldi!”

Ogni tanto capita, quando parliamo del nostro compenso.

Qualche anno fa, dopo una tale affermazione, ci saremmo rimasti proprio male. Oggi invece, con qualche capello bianco in più, ci poniamo una domanda:  “che percezione hai del nostro lavoro?”

Abbiamo imparato quindi, che si parli del nostro o di qualsiasi altro lavoro, che chi sta “dall’altra parte” vede solo il risultato finale e non immagina quanto impegno sia necessario per ottenerlo. E figuriamoci se il risultato non dovesse esserci…

Pensiamo per esempio ad un avvocato: se perdi la causa dovrai comunque pagarlo nonostante non abbia ottenuto ciò che speravi.

Eppure questo non significa che egli non abbia lavorato, che non si sia adoperato per trovare la soluzione al tuo problema, vincere la causa in questo caso.

L’agente immobiliare invece, verrà pagato solo se raggiunge l’obiettivo prefissato. 

Tuttavia se non dovesse farcela, non significa che non abbia passato ore al telefono per trovare un immobile da vendere, che non abbia fatto delle visite con decine di potenziali acquirenti, oppure che non avesse sostenuto costi per le opportune verifiche del caso, che non abbia sostenuto spese pubblicitarie o per la formazione, costi per i dipendenti, utenze, affitti o mutui, insomma che non avesse organizzato la propria attività per fare tutto ciò che è necessario fare per soddisfare una tua esigenza, forse quella più importante: avere una casa.

Da uno studio durato più di tre anni, abbiamo calcolato che per vendere un immobile sono necessarie mediamente oltre 80 ore di lavoro.
Trattandosi di una media, per alcuni immobili sarà necessario un monte ore maggiore, per altri inferiore.
Per questi ultimi casi mi torna alla mente questa frase: “se riesco a fare un lavoro in 30 minuti, è perché ho lavorato 10 anni per imparare come farlo in quel tempo. Tu devi pagarmi per i 10 anni, non per i 30 minuti” (Bill Gates).

Se ti rivolgi ad un grafico, un meccanico, un idraulico, un commercialista o un agente immobiliare, ti stai rivolgendo ad un professionista per qualcosa che tu non sai fare o non hai il tempo di fare.

Se pensi di saper fare il lavoro degli altri, non ti resta che provare a farlo.

 

 

Condividi:

Altri post

Risolvere il conflitto – Formazione con Claudio Casiraghi In questo MarteDillo abbiamo parlato di come risolvere il conflitto! Ecco le cose

C come Comunità Essere di supporto alle comunità per noi significa essere presenti sul territorio in cui operiamo. Crediamo nella la

Contratto di locazione ad uso transitorio Il contratto di locazione ad uso transitorio non può essere inferiore a 1 mese

P come Persone La nostra risorsa principale è il nostro team, le nostre persone.Per questo promuoviamo un ambiente di lavoro